Membro dal 2016

Appassionato fin da piccolo di Star Wars, decide di creare un cosplay da Jedi e di acquistare la sua prima spada laser, scopre così la JG Show Academy che frequenta per tre anni come allievo di Emanuele Terzano e conseguendo per tre anni di seguito il titolo di Campione Nazionale di Coreografia.

Al suo quarto anno decide di diventare istruttore per trasmettere la sua passione e la sua esperienza ai futuri allievi della JG.

Durante la sua esperienza ha collaborato con Disney, Esselunga, il Teatro Arcimboldi di Milano, numerosi festival ed eventi sia privati che pubblici.

È membro della Jedi Generation Lightsaber Show nella quale interpreta il suo alterego noto come “Il Conte Ménor”.

Attualmete è istruttore del corso di Milano insieme a Gabriele Campari.

Eventi

Rollinz 2.0

Star Wars Day 2017 presso il Museo del Fumetto di Milano

Star Wars Day 2019 presso il Museo del volo “Volandia”

Pre show de “A new hope in Concert” presso il Teatro Arcimboldi di Milano

Fan movie “Sta Wars the Wedding” di Ivan Suen

Esibizione teatarle presso La Filanda di Cornaredo 2019

Assago comics 2017

G come giocare 2017/18

Cartoomics 2016/17/18/19

Torino comics  2016/17/18/19

Xmax comics 2017/18/19

Lucca comics 2016/17/18/19

Festival del fumetto estivo 2017/18/19

Festival del fumetto invernale 2017/18/19/20

Alecomics 2017/18/19/20/21

Belgioioso Comics & Games 2021

Numerose esibizioni presso eventi privati e pubblici minori


 

 

Quando vediamo una tua performance cosa ci possiamo aspettare?

 

Rapidità, eleganza e precisione. Questi sono gli aggettivi più azzecati per una mia esibizione.

Ad ogni evento, oltre ai risultati di ore di allenamento con la spada in singolo o con i miei partner di spettacolo, faccio di tutto per mantenere una compostezza presso che impassibile per interpretare al meglio il mio personaggio che, essendo fortemente ispirato al Conte Dooku, è una figura elegante, composta e superba.

In oltre, grazie alla forte sintonia tra i membri del gruppo, ogni performer va ad arricchire la scena con il suo stile personale ed il risultato finale è che lo spettatore sviluppa empatia e curiosità verso lo spettacolo.

È questo il nostro “segreto”: avere forte intesa sul palco fa unire a noi anche il pubblico che diventa parte dello Show.

 

Qual'è il ricordo più bello che hai legato alla Jedi Generation? 

 

Il più bel ricordo che ho della mia esperienza è la premiazione del Torneo di coreografie al Cartoomics 2019.

Me lo ricordo ancora vividamente. 

Già dalla prima esibizione avevo l’adrenalina a mille e, quando sono entrato in arena assieme a Gabriele ed Arianna ed abbiamo iniziato lo spettacolo era come essere in una bolla: il pubblico e la musica erano spariti, pensavo solo all’esibizione.

A fine spettacolo ero entusiasta di come fosse andato. Questo e l’aver superato con punteggio altissimo il primo turno del torneo, mi hanno dato ancora più carica.

Il secondo turno è andato allo stesso modo e anche se con un paio di errori e la stanchezza che iniziava a salire, l’adrenalina mi teneva attivo e concentrato.

il terzo ed ultimo turno, la finale, fu davvero dura. Già fare due volte in pochi minuti la nostra coreografia era pesante, farne una terza... ero al limite. Ma grazie al nostro legame, abbiamo fatto un ultimo sforzo e abbiamo dato il 1000% e abbiamo concluso anche la terza esibizione.

Alla premiazione eravamo con il cuore in gola nell’attesa che la giuria dichiarasse i vincitori. 

In quel momento tutta la fatica di colpo sparì lasciando posto alla gioia e alla soddisfazione di aver raggiunto un risultato così.

 

Da quell’esperienza ho imparato che, anche se finisci a terra, devi sempre rialzarti e continuare ad andare avanti se davvero vuoi raggiungere i tuoi obbiettivi.